user_mobilelogo

Cerca nel catalogo


Ricerca avanzata

Carrello acquisti

0 Products - 0.00 Euro
Go to cart

Signification de la mort (La) - Etudes de psychologie traditionnelle (Codice: 978887252-229-5)

«Cosa diventiamo dopo la morte?». La risposta a questa domanda dipende da ciò che intendiamo per “noi”. Per l’appunto, la Tradizione considera in “noi” una natura celeste, spirituale, immortale, e una natura terrestre, corporea, mortale. La natura celeste può essere paragonata all’Intelletto-Re impassibile che sta in un carro di cui, normalmente, la natura terrestre rappresentata dalla Ragione dovrebbe padroneggiare la foga passionale dei cavalli. In realtà, effettivamente, a seguito della Caduta originale e del divenire centrifugo dell’umanità, le forze individuali dell’essere umano sono insubordinate, se non ribelli al loro Signore e alla loro Guida. Tuttavia, lo stato primordiale può essere restaurato, in modo virtuale se non reale, per mezzo di una rigenerazione e di una iniziazione che consentono di percorrere, in tutto o in parte, la Via degli Antenati, o la Via degli Dèi allo scopo di pervenire al seppellimento finale nell’Oceano della Possibilità infinita. Stando così le cose, si prende coscienza della complessità delle diverse situazioni da considerare per caratterizzare il divenire postumo di questo “noi” della domanda iniziale.

Gli studi della raccolta sono basati su scritti indù, platonici e neoplatonici per chiarire questo problema di “psicologia tradizionale”. Esso ha, infatti, un’importanza capitale per l’uomo e per la sua evoluzione postuma secondo i gradi di conoscenza che avrà acquisito, e le tappe che avrà raggiunto nel suo “viaggio divino” in vista della sua liberazione definitiva.


 Autore: Coomaraswamy, Ananda K.

Collana Cahiers de l'Unicorne 24

Pagine 168

Anno di pubblicazione 2001

Lingua Francese

Codice libro 2389

Editore: Archè Edizioni
Prezzo: 20.00 Euro
più spedizione
Quantita:
Copyright www.webdesigner-profi.de MAXXmarketing GmbH