user_mobilelogo

Cerca nel catalogo


Ricerca avanzata

Carrello acquisti

0 Products - 0.00 Euro
Go to cart

Kabbalistes chrétiens de la Renaissance (Les) (Codice: 887252-065-7)

Se Le grandi correnti della mistica ebraica, pubblicato da G. Scholem nel 1941, hanno chiarito la questione della Cabala, lo studio della diffusione di questa in ambito umanistico esige ancora pazienti studi. F. Secret ne propone un panorama a partire dal Quattrocento, quando Pico della Mirandola nel lancia la voga, fino all’epoca in cui padre Mersenne tenta di stroncarla. È tutto un mondo di personaggi spesso ragguardevoli, dimenticati dal grande pubblico colto, che appare, con i Pico della Mirandola, con i Reuchlin, cattolici e riformati, eruditi o volgarizzatori e ciarlatani. È un cardinale, Egidio da Viterbo, generale dell’ordine degli Agostiniani al tempo di Lutero, a dedicare a ClementeVII la sua Sechina, in cui la Presenza Divina sulla terra rivela i misteri della Cabala a Carlo V.

È Jean Thénaud, un francescano di Angoulême, a esporre la Cabala a Francesco I, e uno dei primi lettori, Guillaume Postel, tradurrà il Libro della Creazione e lo Zohar. Blaise de Vigenère ne trarrà una piccola antologia sul tema della preghiera. Un poeta, Guy Le Fèvre de la Boderie, ne trarrà ispirazione. Un santo. Lorenzo da Brindisi, ne nutrirà le sue meditazioni.

Quest’opera, che riunisce una quantità considerevole di documenti, interesserà sia le persone perbene per le quali è stato concepito, sia gli specialisti: storici delle idee, delle religioni, della letteratura e dell’arte.

 

Autore: Secret, François

Collana Bibliothèque de l'Unicorne 30

Pagine 450

Anno di pubblicazione 1985

Lingua Francese

Codice libro 2181

Editore: Archè Edizioni
Prezzo: 49.00 Euro
più spedizione
Quantita:
Copyright www.webdesigner-profi.de MAXXmarketing GmbH